La Brexit vista da un kazako.

Posted on

SkyTG24 si collega da Londra, proprio davanti ad un seggio per il referendum a Covent Garden: è pieno zeppo di inglesi che puoi farci una parodia di Sgt.Pepper.

L’inviata coglie al volo l’occasione e fa ben due interviste: la prima ad un ragazzo Kazako, che NON PUÒ VOTARE ma ha un bell’adesivo a favore della permanenza in Europa, e spiega nel suo inglese “comme ci, comme ça” (comunque meglio di Renzi) che la Brexit è bruttcattiva e quindi niente.

Tuttappost.

La seconda intervista, dopo un parere pro-brexit, per par condicio la fa ad uno studente italiano che NON PUÒ VOTARE e spiega che la Brexit renderà impossibile la vita a tutti gli aspiranti studenti, camerieri, lavoranti, macchinisti, uomini di fatica & affini che vogliono andare in UK a lavorare.

46 milioni di Britannici al voto, a decine uscivano da quel seggio e la giornalista li ha ignorati del tutto. A voi studio, allegra serie di schermate informative dal titolo “Brexit o no?” che spiegano tutti i contro del Brexit e nessun Pro.

Le posizioni di chi vuole uscire dall’Europa? Non pervenute. Il parere di un (UNO) inglese a caso preso per strada? Niente.

Questa è la realtà virtuale cui siamo sottoposti.

0 Comments

Rispondi